Acqua e ancora più acqua

Conosciamo tutti la regola: 2,5 – 3 litri di acqua al giorno sono obbligatori – come minimo. Purtroppo molte persone non rispettano queste quantità. Ancora una volta con chiarezza: questa raccomandazione è indirizzata alla normale acqua del rubinetto. Non al caffè, i succhi o altri tipi di bevande. Alcuni credono di riuscire a sopravvivere anche con meno di 2,5 l di acqua al giorno. Anche se non si sono riscontrate conseguenze negative, non significa che questo atteggiamento sia salutare. Tuttavia si tratta di uno dei metodi più facili ed economici per mantenere l’interno del corpo pulito.

Informatevi su internet presso l’istituto dei consumatori sui valori di laboratorio della qualità dell’acqua della vostra città. In alcuni luoghi l’acqua non è solo potabile, ma anche di ottima qualità. In questo caso potete semplicemente riempire le bottiglie direttamente dal rubinetto. Gratuitamente e senza dover trasportare troppo peso. Per l’acqua di qualità minore è consigliabile utilizzare un filtro. Forse non siete mai stati appassionati di acqua minerale, oppure non avete ancora trovato il „vostro“ tipo di acqua. Acquistate un paio di marche differenti e scoprite quale vi piace di più (si, anche l’acqua può avere gusti differenti). Non importa se l’acqua è naturale, leggermente gassata o gassata, è una questione di gusti.

Potete consumare più acqua durante la giornata aggiungendola a tavola durante i pasti. Tuttavia chi non desidera rinunciare a bevande dolci durante i pasti può comunque metterne un bicchiere sul tavolo. Alla fine del pasto tutti e due i bicchieri dovrebbero essere vuoti.

Dopo poco tempo comincerete già a notare la differenza e i benefici che può portare un consumo regolare di acqua. Gli organi riescono a svolgere meglio il loro lavoro, viene eliminata una quantità maggiore di tossine dal corpo e la digestione funziona meglio. Anche esternamente è possibile notare le caratteristiche di un consumo maggiore di acqua, i capelli diventano più belli e brillanti.

Quando è troppo?

Avete già sicuramente sentito parlare del fatto che è possibile esagerare con la quantità di acqua consumata. Il corpo non può sopportarne più di 10 litri al giorno. Già un quantitativo di 7 litri potrebbe causare complicazioni, a meno che non lavorate sotto il sole a  40°. Bere troppa acqua può causare un avvelenamento da acqua. Se bevete due litri in mezz’ora questo può danneggiare danneggiare anche i reni. Giudicando il colore dell’urina si può valutare se il corpo è idratato a sufficienza oppure no. Se il colore appare giallo scuro significa che non avete ancora bevuto abbastanza. Un colore giallo chiaro dall’altra parte rappresenta un’idratazione ottimale. Se notate una tonalità quasi trasparente che assomiglia all’acqua dovreste ridurre il consumo di liquidi nelle ore successive.

Dormite a sufficienza

Ancora un punto che al giorno d’oggi viene sottovalutato. In questi tempi frenetici il sonno può essere quasi considerato un lusso. È importante per il nostro corpo riposare quotidianamente dalle sette alle otto ore, per evitare di sentirsi stanchi e combattere le tossine. Spesso è difficile riuscire a giudicare correttamente i periodi necessari di riposo e si rischia di rimanere più svegli del necessario. Grazie a internet e gli smartphone si trova sempre qualcosa che rimanda l’orario in cui si va a dormire, anche se si tratta solamente di puro intrattenimento. Ritrovate i vostri orari di sonno naturali. Se desiderate ancora leggere o navigare in internet prima di chiudere gli occhi, tenete questo periodo in considerazione quando valutate la vostra quantità di sonno necessaria. Se volete andare a dormire alle 23:00, mettetevi a letto già alle 22.30 per avere ancora un po’ di tempo a disposizione. Però alle 23:00 è davvero importante riuscire ad appisolarsi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *